Flora

Il comprensorio agricolo del cavarzerano é stato originato per bonifica delle aree paludose che un tempo abbandavano nell'area. Tali opere hanno portato ad una modificazione del paesaggio e dell'ambiente di questo territorio. La maggior parte delle specie vegetali e degli ambienti naturali sono quindi spariti.
In controtendenza a tale gestione la Tenuta ha avviato da anni una serie di interventi che hanno portato alla creazione di nuovi ambienti naturali.
Accanto alle specie arboree piantumate come la farnia (Quercus robur), olmi (Ulmus minor) e carpini bianchi (Carpinus betulus), si possono trovare specie che invece si sono insediate naturalmente e che rappresentano degli importanti indicatori di naturalizzazione come il Bolboschoenus maritimus, il Schoenoplectus tabaernemontani e il Schoenoplectus lacustris.

Lamium maculatum
Powered by Mirko Destro