Radicchio Rosso Civrana

Quel magico ... Rosso Civrana ...

Principe Ghiaccio, come ogni giorno, lavorava con tutta l´energia che aveva dentro, alla sua gelida incudine per scolpire i cristalli dell´inverno...
Si sentiva solo Principe Ghiaccio, lo si capiva dal cupo e stridente rumore prodotto dal suo martellare, che si perdeva tra le folate di vento freddo che spazzavano la campagna.
Era una mattina rigida che prometteva solo brividi e tristezza.
Come sempre l´unico pensiero del principe era di conquistare il cuore della amata e splendida Principessa Neve.
Mentre i pensieri di Ghiaccio turbinavano alla ricerca di qualcosa da regalarle, balenavano nei suoi occhi lampi rossi d´amore simili alle scintille che scaturivano dalle schegge di ghiaccio alla luce dell´alba. I verdi germogli selvatici che si trovavano intorno, toccati da queste, per magia cominciarono a colorarsi anch´essi di porpora, attirando l´attenzione di Ghiaccio e di tutto il bianco regno di Inverno.
Fu allora che il sonoro e incalzante rumore dell´incudine divenne squillante, poi tintinnante e infine diventó gioioso come una cascata di note poiché Principe Ghiaccio aveva finalmente trovato il pegno d´amore per Principessa Neve...
Era nato il dolce dono, era nato il Rosso Civrana!
Presto si celebró il solenne matrimonio e Principe Ghiaccio e Principessa Neve promisero di far conoscere agli Uomini, ogni inverno, per sempre, le emozioni del loro amore attraverso il ripetersi del miracolo: il Rosso Civrana.
Ignazio Pinton ´07
Powered by Mirko Destro